venerdì 15 luglio 2011

credevo in onde anomale di volermene andare

credevo di volermene andare, veloce.
Veloce come una vodka shot. Veloce come una bmw. Veloce come un monosillabo con accento laziale.
Credevo non avrei mai messo piede in certi posti: in certi posti con certa gente.
Credevo in Dio.
Credevo negli aperitivi.
Credevo di voler scappare. Credevo avrei lasciato. Credevo avrei mollato.
Credevo nelle pietre, nei rami e nel vento, nel sole. E negli algoritmi che li regolano.
Credevo nei matrimoni.
Credevo nei palazzi pieni di gente.
Credevo nel freddo.
Ho trovato il caldo (è letale con una camicia bianca con il collo vistoso).
Deciso a mutare, con la frequenza con cui vasco con la v minuscola dice di appendere stocazzo al chiodo.
Deciso a mutare.
Che comprende si il decidere di cambiare, ma include categoricamente il decidere di zittire (si, in itagliano) il prossimo , che sia esso barista, guidatore, ragazzino, prete, conoscente, coglione. Muti dovete stare. Evitate di produrre suoni, odori, parole, figure di merda.
Evitatelo. Evitatelo stasera.
Mi dispiacerebbe sputtanare una serata coi fiocchi rovinandovi la faccia.
State zitti, e contemplate l'odore di merda che avete dentro voi e il profumo che invece avete attorno, il nostro. Stupidi idioti.

tutto questo con un sacco di cuoricini.

Stupidi idioti.Fastidio.

Credevo in tante altre cose.
Ora credo anche (non che non lo facessi prima, è che adesso un sacco di più) che ho degli amici stupendi.

Credo nel rendere poetico tutto quello che all'occhio sembrerebbe patetico, e noioso.
Dovremmo tutti imparare che non servirebbe solo essere più fighi, o avere le sopracciglia perfette, o avere la camicia azzurra, bensì servirebbe ascoltare buona musica, riempirsi di emozioni e scritte e disegni e simboli, di riempire una serata di nostalgia del mio primo migliore amico e conseguentemente di vodka.
E' tutta colpa della nostalgia.

Dannata notalgia.
E dannate sigarette.
Umpfff.

4 commenti:

sonica ha detto...

:) eilà

soleliquido ha detto...

ah! ma ciao! quanto tempo! come stai?

sonica ha detto...

:) ho ritrovato passw e indirizzo. mi ero persa. tutto bene. tu?

soleliquido ha detto...

io benone, mia cara. sono andato a vivere da solo. lavoro come un deficiente. non piglio un cazzo per lo sbattimento che mi faccio. ma va bene. sono indipendentissimo. figo. che combini?