martedì 2 settembre 2008

l'esposizione prolungata necessità di protezione 10.minimo.

esporsi non serve mai. a meno di una sicurezza a monte. e la maggior parte delle volte sono io a pensare che ci sia.
l'ho rivista.
l'ho seguita.

giusto per un attimo nel mio pensiero.
giusto per immaginare di pretendere che potesse farne parte. però...quasi quasi.NO.
non è stato così purtroppo.ma nemmeno ci penso alla fine.

ora lo so con certezza.esporsi non serve, ovunque e con chiunque. c'ho sbattuto il muso troppe volte.

non qui, non ora.

ma se avessi detto/fatto/non detto/non fatto...? no, basta.
masticare il boccone troppe volte ne fa sparire il sapore.
e il sapore, infatti, si è già esaurito, come sempre, lo sapevo; e per fortuna, ha fatto presto a sparire. prima che me ne potessi ricordare la bellezza.

eppure se chiudo gli occhi, ho la sensazione, per uno massimo di 2 secondi forse, di continuare a vedere. luci, parole, facce, risate, scritte, voci, sorrisi, capelli, vestiti, unghie colorate, serate nello stesso posto senza esserci visti mai.
forse meglio così.

poco importa.
ora danno gli At The Gates.

1 commento:

sonica ha detto...

:) Scaricherò quel ciddì, anche se non amo molto caparezza...
piacere, mi chiamo elisa
baci dal caldo sud